ICCREA - Accordo su accesso al Fondo di Solidarietà e quota 100

Raggiunta intesa tra la Fabi, le altre organizzazioni sindacali e i vertici del Gruppo su fondo esuberi e nuove assunzioni. Alibranti: «Ribadita la natura della volontarietà e il positivo rapporto tra uscite e nuove assunzioni a favore del ricambio generazionale»

Leggi..

BCC - Più ore per la Banca del tempo Solidale

Si estendono nel sistema del Credito Cooperativo le tutele per le lavoratrici e i lavoratori, e le loro famiglie, in relazione alle assenze per motivi personali o familiari determinate dalla pandemia grazie all’intesa raggiunta venerdì 11 dicembre tra la Fabi, le altre sigle e i vertici di Federcasse. Bertinotti: « La proroga a fine 2021 della Banca del Tempo solidale rappresenta un valore distintivo che si connota di solidarietà e di massima attenzione ai più “fragili “in questo tormentato periodo storico».

Leggi..

Cassa Centrale - Accordi per il ricambio generazionale

Sottoscritte intese per 110 assunzioni di giovani a fronte di 200 uscite volontarie. Intanto, prosegue il confronto sul rinnovo del contratto nazionale del credito cooperativo dei dirigenti ed è partito il lavoro delle Commissioni sul Ccnl di settore. Ecco tutte le novità dopo la riunione del Coordinamento Fabi di gruppo Ccb. Mazzucchi: «Occasione importante per fare il punto della situazione nel Gruppo e per tracciare la strada per il futuro»

Leggi..

FABI - Nasce la piattaforma digitale Infocovid

Un nuovo sito con informazioni verificate e sicure, un contenitore di tutti i comunicati, i documenti, i protocolli e gli accordi, le leggi e i provvedimenti relativi ai vari ambiti del Coronavirus, con un’attenzione specifica al settore bancario. L’indirizzo web è https://infocovid.fabi.it

Leggi..

I SINDACATI A FEDERCASSE: «Persa un'altra occasione per concordare regole migliori sul Covid»

La Fabi e le altre sigle chiedono ancora una volta che vengano rafforzati i dispositivi di protezione per i dipendenti delle Bcc e regolare l’afflusso della clientela presso le filiali. Per i sindacati c’è ancora una chiara e netta divergenza, con i vertici del credito cooperativo, nel considerare il rischio nella sua complessità. Bertinotti: «Occorre più coraggio e determinazione nell’affrontare e predisporre tutti gli standard di protezione per lavorare in massima sicurezza. Abbiamo coerentemente richiesto di rendere univoco e omogeneo su tutto il territorio nazionale il “modus operandi” nel rispetto della salute della Persona, che sia della clientela o siano le Lavoratrici e Lavoratori»

Leggi..

Allarme FABI - Squilibri sui prestiti, il Mezzogiorno a rischio usura

La rilevazione sui finanziamenti garantiti dallo Stato mostra evidenti discrepanze su base territoriale nelle concessioni da parte delle banche: scenario non omogeneo. Oltre il 52% dei finanziamenti garantiti dallo Stato in sole quattro regioni (Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Piemonte) dove opera, però, appena il 37% di pmi e partite Iva. Il segretario generale Sileoni: «Non basta il credito, servono stanziamenti a fondo perduto. Il ruolo delle banche è comunque cruciale: occorre rinviare le nuove regole europee sugli npl per evitare una stretta ai nuovi finanziamenti». In banca aumentano i controlli antiriciclaggio: «Fondamentali le segnalazioni di operazioni sospette delle lavoratrici e dei lavoratori bancari»

Leggi..