«IL CONTRATTO DELLE BCC PUÒ RIMANERE»

«Il contratto delle bcc può rimanere». L’indicazione è arrivata oggi, al 125° Consiglio nazionale della Federazione autonoma bancari italiani, da parte del segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni. Al termine della tavola rotonda sulla riforma delle banche di credito cooperativo e l’impatto sui territori, Sileoni ha messo in fila una serie di priorità e ha dato indicazioni precise per il futuro. Il segretario generale Fabi ha sottolineato…

Leggi..

BCC Ravennate, Forlivese, Imolese - Accordo su uscite volontarie e ricambio generazionale

Raggiunta l’intesa tra la Fabi le altre sigle sindacali e i vertici della Banca e della capogruppo Iccrea. Nava (Fabi): «Conquista sindacale importante perché inizialmente l’azienda non prevede …

Leggi..

CCB - Avanti con le trattative

La Fabi e le altre sigle impegnate nella trattativa per la costituzione di un’unica società di servizi e il passaggio per i dipendenti, coinvolti nel processo di fusione, dal contratto dei metalmeccanici a quello del credito. Mazzucchi: « La nuova società che la Capogruppo vuole costituire è di fondamentale importanza non solo per i 640 lavoratori direttamente interessati ma per tutti gli 11 mila colleghi che fanno parte del Gruppo»

Leggi..

Il nostro sito è stato aggiornato e riorganizzato!

Gentile iscritta e iscritto,
da oggi è operativo l’aggiornamento del sito www.fabibcc.it.

Leggi..

A Milano il 125° Consiglio Nazionale FABI, ecco il Programma

Tre giorni di dibattiti e tavole rotonde, dal 4 al 6 dicembre, con il segretario generale Lando Maria Sileoni, in cui si affronteranno i problemi del settore. Tra gli ospiti: Antonio Patuelli, Giulio Tremonti, Giulio Sapelli, Diego Fusaro, Oscar Giannino, Carlo Alberto Carnevale Maffè, Salvatore Poloni, Giovanni Sabatini.

Leggi..

Vittoria della FABI contro Banca Sviluppo

Una sentenza del Tribunale di Forlì dà ragione a 46 lavoratrici e lavoratori che, assistiti dall’avvocato Paolo Berti, avevano chiesto il riconoscimento di un inquadramento superiore. L’azienda dovrà anche pagare le differenze retributive

Leggi..