FABI TV


Servizi & Tempo Libero

FabiBcc QR Code

Mondo BCC

Agenda Sindacale

<< Ago 2018 >>
lmmgvsd
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2

Fondo Occupazione Cr. Coop.

Guide Pratiche

Giurisprudenza Flash

Centro Servizi CAAF

Trasferimento e Trasferta

Fabinforma. Trasferimento. Permessi. Diritti per gli eletti in cariche pubbliche

Il lavoratore che ricopre determinate cariche pubbliche, per tutta la durata del mandato, può fruire sia di permessi retribuiti sia di permessi non retribuiti. Può inoltre richiedere un periodo di aspettativa non retribuita della durata del mandato stesso. Il lavoratore deve comunicare all’Azienda l’avvenuta nomina, consegnando al proprio Responsabile l’atto di nomina rilasciatogli dall’Ente.

Consulta il documento

Fabinforma. Trasferta. Legittimo il rifiuto se manca l’auto aziendale

La Suprema Corte esclude che il rifiuto della esecuzione del lavoro in trasferta da parte del lavoratore possa costituire inadempimento in mancanza di auto aziendale.

Consulta il documento

Fabinforma. Trasferta. Indennità su lunga durata della trasferta

La lunga durata della trasferta non esclude il diritto del lavoratore a percepire la relativa indennità; anche se sia seguita da trasferimento.
Cassazione – Sezione Lavoro – n: 16136 del 20.07.2007. Fonte Legge e Giustizia del 18.09.2007

Consulta il documento

Novità Giurisprudenziali. Trasferimento illeggitimo per mansioni non equivalenti sul piano professionale

CASSAZIONE, sezione lavoro, 11 aprile 2005 n. 7351.
Sussiste la dequalificazione quando l’assegnazione del lavoratore a nuove mansioni, sebbene corrisponda all’inquadramento contrattuale posseduto dal medesimo, non consenta allo stesso la piena utilizzazione o l’arricchimento della professionalità acquisita nella fase pregressa del rapporto (nella specie il lavoratore, dipendente di Poste Italiane s.p.a., già responsabile di un’agenzia di coordinamento era stato spostato a svolgere le mansioni di preposto ad un’agenzia di base con attribuzione di un’indennità di funzione inferiore a quella percepita in precedenza).

Consulta il documento

Novità Giurisprudenziali. Trasferimento e inquadramento contrattuale e piano professionale

CASSAZIONE, sezione lavoro, 11 aprile 2005 n. 7351.
Sussiste la dequalificazione quando l’assegnazione del lavoratore a nuove mansioni, sebbene corrisponda all’inquadramento contrattuale posseduto dal medesimo, non consenta allo stesso la piena utilizzazione o l’arricchimento della professionalità acquisita nella fase pregressa del rapporto (nella specie il lavoratore, dipendente di Poste Italiane s.p.a., già responsabile di un’agenzia di coordinamento era stato spostato a svolgere le mansioni di preposto ad un’agenzia di base con attribuzione di un’indennità di funzione inferiore a quella percepita in precedenza).

Consulta il documento